Esercizi a corpo libero o guidati? Quali sono più sicuri?

Come ogni estate mi reco in Salento per le mie vacanze estive. Da circa 11 anni sono solito andare in palestra per allenarmi e anche qui, quasi sempre, mi iscrivo in palestra per non restare totalmente fermo. Odio perdere i progressi raggiunti con tanta fatica!

Entrando nella nuova sala pesi conosci nuove persone, diversi modi di pensare (il che è sempre costruttivo) ma, purtroppo, anche 1000 teorie differenti per eseguire correttamente gli esercizi. La cosa che proprio faccio fatica a digerire è vedere persone anche discretamente allenate fare esercizi sulle macchine isotoniche anziché a corpo libero. Il paradosso è che sono convinti che usando le macchine si preservano da infortuni mentre è vero l’esatto contrario!

Chiariamo: per eseguire correttamente un esercizio a corpo libero bisogna essere seguiti da un istruttore qualificato ( e credetemi purtroppo sono pochissimissimissimi) che spieghi bene ogni dettaglio della tecnica e avere voglia di “farsi il mazzo”. Infatti generalmente gli esercizi a corpo libero sono multi-articolari, cioè coinvolgono più gruppi muscolari e bisogna guardare tante piccole cose per eseguirli bene. Insomma non è facile, ma di certo è molto più benefico di certe macchine guidate. Bisogna anche dire che ci sono alcuni attrezzi molto utili e funzionai anche se guidati e che è corretto fare in alcuni casi… ma io resto sempre un amante dell’esercizio a corpo libero! 😀

Quello che poi bisogna capire è che certi attrezzi ti mettono in una condizione anti-fisologica (come lo squat al multipower o le trazioni assistite). In questi 2 casi, ad esempio, il corpo, se dovesse svolgere il movimento liberamente, non seguirà MAI una linea perfettamente dritta. Cosa che invece è COSTRETTO a fare in entrambi i casi in cui è vincolato dall’attrezzo. Di conseguenza si andranno a sovraccaricare le articolazioni e a svolgere un esercizio non funzionale al nostro obiettivo.

E’ chiaro che è molto più facile eseguire i 2 esercizi sopracitati sulle macchine, ma è altrettanto vero che una volta imparati a corpo libero ne avremo enormi benefici anche per quanto riguarda l’equilibrio, la stabilizzazione del core e in termini di aumento di forza. Il tutto preservando il nostro corpo. Quindi non scegliete sempre le cose “comode” ma fate un po’ di fatica in più all’inizio e vedrete che il vostro fisico vi ringrazierà… 😉

Esercizi a corpo libero o guidati? Quali sono più sicuri? ultima modifica: 2017-08-01T12:45:35+00:00 da Marco Arena

Comments (4)

  1. Christian0 Rispondi

    Consigli per gli esercizi a corpo libero da eseguire per ottenere dei pettorali scolpiti, in particolare approfittando delle flessioni e dei piegamenti.

    • Marco Arena Rispondi

      Ciao Christian0! Guarda per contestualizzare bene la tua domanda avrei bisogno di alcuni parametri e farti alcune domande… per lo sviluppo del pettorale puoi lavorare facendo sì flessioni (o meglio, piegamenti sulle braccia) 3 volte a settimana circa lavorando magari a esaurimento se non hai sovraccarichi (tipo dischi da 10kg da appoggiare sulla schiena) e giocando sui tempi di recupero e sulla posizione delle mani e la loro larghezza per far lavorare fasci differenti del pettorale e andando a stimolare anche il tricipite brachiale. Spero di esserti stato utile ma se vuoi possiamo continuare a parlarne 😉

  2. Titan Premium Rispondi

    Per molti vi è la difficoltà di dover lottare contro la propria incapacità motoria che viene pian piano a galla facendo esercizi a corpo libero, per loro difficili, contro esercizi con le macchine, per loro molto più semplici.

    • Marco Arena Rispondi

      Vero! e le macchine POSSONO essere un modo per approcciare. Ma anche senza di esse si possono superare gli scogli iniziali e lavorare completamente a corpo libero. Ogni tanto mi capita di seguire persone over 60 che non hanno mai fatto sport. Praticamente non hanno sviluppato correttamente le capacità coordinative e adesso si trovano sempre in equilibrio precario. Lavorando sulla propriocezione e a corpo libero si va decisamente a migliorare questi aspetti anche se in età avanzata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *